Chiesa di Sant'Emiliano

Chiesa di Sant'Emiliano a TreviCiò che caratterizza il profilo di Trevi è proprio il campanile e la cupola della Chiesa di Sant’Emiliano che sorge in cima al colle, dedicata al primo vescovo che fu assegnato a Trevi e che morì martire nel 304.

La storia narra che in seguito all’editto di Diocleaziano fu martirizzato ed ucciso legato ad un olivo novello e decapitato. Per la tradizione quel ulivo, che è ritenuto essere l’ulivo più antico dell’Umbria, esiste ancora nella zona di Bovara ed è venerato appunto come “l’Ulivo di S. Emiliano”.

La Chiesa fu costruita dove molto probabilmente in epoca romana era eretto un tempio a Diana Trivia che fu demolito nel 199 per ordine del vescovo di Foligno – Feliciano, il quale fece ereggere al suo posto una chiesa al culto trinitario e che poi nel XII secolo fu sostituita dalla chiesa dedicata a Sant’Emiliano.

Interno della Chiesa di Sant'EmillianoAll’interno, in stile neoclassico, ci sono affreschi del XVI secolo (abside minore e parete sud), altare della Trinità (1585), il magnifico Altare del Sacramento di Rocco da Vicenza (1521) con statue di Mattia di Gaspare da Como, statue lignee del Crocifisso e Cristo deposto (15° sec), due di S. Emiliano (15° e 18° sec.) e statua in travertino del Redentore di Cesare Aureli (1921). Oltre a varie tele, tra cui una deposizione del 17° sec. in sacrestia, meritano attenzione il cippo in cui furono rinvenute le spoglie del martire e la cantoria dell’organo su cui sono raffigurati vari episodi del martirio del santo titolare. (cit. www.protrevi.com)

Come Raggiungere la Chiesa di Sant’Emiliano partendo da IL TERZIERE

Lascia un commento





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.